Notizie
Immagine in primo piano
S. Andrew LloydYouTube

Nota bene: questo articolo è stato tradotto automaticamente in italiano.

(LifeSiteNews) - Un compositore mormone di 44 anni, che nutre un "profondo amore per il cattolicesimo", si è ispirato a un poema del XX secolo scritto da un mistico cattolico britannico per creare la sua ultima produzione "Amaranthine".

S. Andrew Lloyd è un apprezzato organista concertista che ha ricevuto numerosi premi per il suo lavoro. Attualmente insegna all'Università del Texas a San Antonio. È debutto previsto la sua ultima creazione alla Carnegie Hall di New York il 9 aprile.

"Alcuni dei più bei brani musicali che abbia mai ascoltato provengono da una sorta di grande incubatrice, la Chiesa cattolica", spiega Lloyd. raccontato Il nostro visitatore della domenica (OSV) di recente.

Pur non essendo cattolico, Lloyd ha eseguito a chiese cattoliche negli anni passati. Ha anche una particolare affinità con l'opera di Francis Thompson (1859-1907), nato nel Lancashire, Regno Unito.

Thompson è noto per aver scritto più di 50 poesie, incluso "Il mastino del cielo", che descrive l'incessante ricerca dell'anima da parte di Dio.

"Penso che sia questa l'implicazione della poesia... Dio è sempre lì", ha detto Lloyd a OSV. "Come compositore, voglio dare ai miei ascoltatori e ai miei esecutori l'opportunità di toccare il divino".

La parola "amaranthine" indica un fiore rosa o rosso che non appassisce mai. È tratto da una sezione della poesia di Thompson.

La produzione di Lloyd, completata inizialmente nel 2022, è composta da cinque movimenti. L'artista di Sony Classical Rachel Willis-Sørensen e la pianista Tamar Sanikidze si esibiranno insieme a Lloyd alla fine del mese a New York.

Lloyd ha anche si è ispirato al canto gregoriano. La musica "mi mette in contatto con Dio più di ogni altra cosa nella mia vita". L'OSV riferisce che ha "un'ammirazione per compositori cattolici come Claudio Monteverdi, sacerdote e compositore italiano, e Olivier Messiaen, compositore e organista francese".